Notizie e aggiornamenti utili


In questa sezione abbiamo inserito un notiziario che si aggiorna automaticamente in due diversi formati (Box di notizie ed elenco notizie).Se vuoi puoi mantenere queste risorse oppure sostituirle con i tuoi articoli.

Studio Cataldi - Notizie giuridiche, leggi e sentenze.

Mobbing: gli episodi denunciati devono travalicare la normale conflittualità (mar, 23 gen 2018)
di Valeria Zeppilli – Perché possa dirsi integrata una fattispecie di mobbing, è necessario accertare che gli episodi denunciati dal lavoratore travalichino la normale conflittualità presente in ogni ambito lavorativo. Il principio si evince dalla sentenza numero 1381/2018 della sezione lavoro della Corte di cassazione (qui sotto allegata), che ha confermato la decisione del giudice del merito di escludere la sussistenza del mobbing in difetto del superamento del predetto limite. Mobbing: oltre la normale conflittualità Nel caso di specie, la Corte d'appello aveva respinto l'originaria domanda di una lavoratrice non per difetto di sistematicità e reiterazione degli episodi denunciati dalla donna e accertati in corso di causa, ma ritenendo che quanto rilevato dall'attrice non fosse al...
>> leggi di più

Condominio: rimproverare all'amministratore di aver redatto un consuntivo falso è diffamazione (mar, 23 gen 2018)
Avv. Paolo Accoti - Commette il delitto di diffamazione, previsto e punito dall'art. 595 Cp, chiunque, comunicando con più persone, offende l'altrui reputazione. La pena, in questi casi, è la reclusione fino a un anno o con la multa fino ad Euro 1.032,00 salvo che l'offesa consiste nell'attribuzione di un fatto determinato, per cui è prevista la pena della reclusione fino a due anni, ovvero della multa fino a euro 2.065,00. Qualora l'offesa sia arrecata a mezzo stampa o con qualsiasi altro mezzo di pubblicità, ovvero in atto pubblico, la pena della reclusione va da sei mesi a tre anni o la multa non inferiore a euro 516,00. Condizione essenziale per la configurazione del reato di diffamazione è l'assenza della persona offesa, viceversa, si verterebbe nell'ipotesi dell'ingiuria. Dir...
>> leggi di più